Film a caso in pillole: Domani è un altro giorno

locandinaIncomprensibile il fatto che questo film del 2019, di cui non parla nessuno, non abbia ricevuto nemmeno un David di Donatello o un Nastro d’Argento, alias gli Oscar de noantri. Dov’erano pubblico e addetti ai lavori?

Picchia duro, parla di qualcosa di cui nessuno vuole parlare (la morte in arrivo), eppure lo fa con un tono sì malinconico, ma lontano anni luce dalla pesantezza che l’argomento potrebbe far supporre. Anzi, non mancano parecchi momenti di comicità pura, come la trattativa al ribasso per l’acquisto (da vivo) della bara. Certo che si piange, quando il protagonista abbraccia il figlio o confessa all’amico di avere paura, ma così deve essere.

E allora? Allora boh. Non capiamo perché “Domani è un altro giorno” non venga celebrato alla stregua dei grandi filmoni di casa nostra.

A Marco Giallini resta poco da vivere, ma prima di andarsene vuole sistemare diverse faccende, aiutato dall’amico Valerio Mastandrea. E’ la celebrazione della dignità al cospetto della malattia che non lascia scampo.

Non un capolavoro, ma oggettivamente un gran bel film.

Domani è un altro giorno (2019) – di Simone Spada

Film a caso in pillole: Domani è un altro giornoultima modifica: 2021-12-31T12:01:30+01:00da alexbartoli
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento