Film a caso in pillole: Che fine ha fatto Baby Jane?

19474Pur avendo due anni in meno di Psycho ne dimostra il doppio. Intendiamoci, “Baby Jane”, classe 1962, il suo fascino lo conserva, non solo per il sempre salvifico bianco e nero. Ma è un film che oggi, più che paura, ispira tenerezza, vuoi per la violenza mai inquadrata dalla telecamera, i primissimi piani o la recitazione ipercaricata di Bette Davis, truccata come Joker.

La sostanza c’è, comunque. Paura no, ma la storia delle due sorelle amiche-nemiche, a causa dei successi prima dell’una poi dell’altra, è ancora in grado di creare tensione.

Alcune cosette tuttavia andrebbero chiarite, lasciando da parte il discorso legato all’età. Ad esempio: possibile la sorella inferma sia stata sistemata al piano di sopra, tagliata fuori dal mondo a causa delle scale che non può discendere? Si dirà che è stata la sorella sana a volere così, ok, ma possibile che il dottore che segue l’inferma mai nulla abbia avuto da ridire? Ancora: possibile l’inferma pur avendo a portata di voce la vicina ficcanaso, non riesca una volta che sia una a farsi sentire per chiedere aiuto? E che dire del maestro di musica, che si presenta a casa dopo aver letto un annuncio dove però compare il numero di telefono ma non l’indirizzo? Miracolo!

Che fine ha fatto Baby Jane? (What Ever Happened to Baby Jane?, 1962) – di Robert Aldrich

Film a caso in pillole: Che fine ha fatto Baby Jane?ultima modifica: 2022-01-13T15:57:22+01:00da alexbartoli
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento