Film a caso in pillole: Wolf

CatturaImpresentabile, ma da vedere assolutamente.

Non è una contraddizione: quando il trash involontario raggiunge questi livelli, il film va visto.

Un ragazzo si crede un lupo, i genitori lo portano in una clinica che si occupa di casi simili.

Dobbiamo continuare?

Nella clinica c’è di tutto un po’: chi si crede uno scoiattolo e prova ad arrampicarsi sull’albero, chi gira con piume e becco pensando di essere un pappagallo, chi pensa di essere un cane lupo e urina di conseguenza come un cane lupo.

Dobbiamo continuare?

Il ragazzo-lupo fa il lupo solo quando pare a lui, non H24. Mangia a tavola, parla normalmente, se è il caso si fa umanamente masturbare da una ragazza-gatta, poi ogni tanto gli viene in mente di essere un lupo e ulula o si muove a quattro zampe.

Dobbiamo continuare?

Una delle terapie per i ragazzi-animali è fare balli di gruppo sulle note di Gloria di Umberto Tozzi.

Dobbiamo continuare?

Ah, nota più importante di tutte: non si tratta di una commedia, ma di un film “serio”, drammatico.

Wolf (2021) – di Nathalie Biancheri

Film a caso in pillole: Wolfultima modifica: 2022-09-23T17:03:07+02:00da alexbartoli
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento